Il Mostro di Rostov, storia dello sterminatore di donne e bambini

Fra il 1978 e il 1990 il Mostro di Rostov massacrò almeno 56 persone: a “La Storia Oscura” il caso Andrej Romanovič Čikatilo

mostro di rostov
Andrej Romanovič Čikatilo

Giovedì 13 ottobre dalle 13:00 alle 15:00 in onda su Radio Cusano Campus, la Radio dell’Università degli Studi “Niccolò Cusano”, puntata in collaborazione con il Master CSI (Crime Scene Investigation) dell’Unicusano dal titolo “IL MOSTRO DI ROSTOV, STORIA DELLO STERMINATORE DI DONNE E BAMBINI”. Presentati dal conduttore Fabio Camillacci, ospiti la Dott.ssa Mary Petrillo, criminologa e docente di materie di Criminologia, il dott. Andrea Feltri criminologo e criminalista del Master Safety&Security presso l’Università Cusano, il giornalista e collaboratore di Cronaca&Dossier Mauro Valentini che parlerà del prossimo numero della rivista con anticipazioni. Grazie alle preziose schede di Daniel Moretti e all’intervento degli esperti della materia, torna la storia del Mostro di Rostov, al secolo Andrej Romanovič Čikatilo. Il computo dei delitti del “Macellaio” è impressionante: oltre 50 persone brutalmente massacrate.

 
mostro di rostovL’infanzia difficile di Andrej, la guerra fra URSS e Germania alle porte, la carestia e addirittura presunti episodi di cannibalismo nei confronti del fratello da parte dei vicini di casa, rendono l’esistenza del Mostro di Rostov un inferno. In questo contesto duro e difficile si sviluppa la personalità di colui che diventerà il Mostro di Rostov, quando nel 1978 inizierà la sua lunga scia di sangue a Rostov che durerà fino al 20 novembre 1990, quando sarà arrestato per la seconda volta, dopo che nel 1984 aveva visto solo per breve tempo le patrie galere.

Alla fine l’orribile mattanza del Mostro di Rostov porterà alla conta di 56 vittime fra donne, bambini e adolescenti. Una mattanza senza fine con mutilazioni e orrori che hanno fatto rabbrividire anche la severa Polizia dell’epoca, a caccia di un serial killer come poche volte si era visto nella storia.
Gli omicidi, i metodi efferati del Mostro di Rostov e la sua psicologia sono oggetto della puntata de “La Storia Oscura”, Radio dell’Università Niccolò Cusano.

 

Radio Cusano Campus caso luigi chiattiÈ possibile ascoltare la puntata radiofonica ON AIR a Roma e Provincia sugli 89.1 FM e in tutto il mondo attraverso lo streaming sul sito http://www.radiocusanocampus.it.

Da oltre un anno Radio Cusano Campus e Cronaca&Dossier lavorano in sinergia per approfondire alcuni dei casi e dei fenomeni più importanti della recente storia della cronaca nera italiana.

 

caso fenaroli cronaca&dossierPer l’occasione criminologi, giornalisti, storici, sociologi e i protagonisti di vicende ancora tutte da chiarire si alternano fra gli ospiti de “La Storia Oscura”. Fino ad oggi la collaborazione tra “La Storia Oscura” di Radio Cusano Campus e Cronaca&Dossierha portato alla realizzazione di decine di puntate dedicate sia ai casi più celebri della recente cronaca nera, sia a fenomeni del nostro tempo come quello della crescente violenza sulle donne e del terrorismo ad opera dell’Isis.

 

Di fatto, l’importante collaborazione ha portato lo spazio radiofonico ad essere oggi un punto di riferimento per molti siti ed agenzie grazie alla qualità degli ospiti e delle novità che emergono nel corso delle puntate, ripresi in più occasioni come nel caso delle puntate dedicate alla strage di Erba, alla vicenda Panarello e all’introspezione sui militanti dell’Isis.

Leggi qui tutti gli approfondimenti, lungo cammino fra i misteri d’Italia.

 

 

Il Mostro di Rostov, storia dello sterminatore di donne e bambini ultima modifica: 2016-10-13T01:28:21+02:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!